LE STRUTTURE PORTANTI

La struttura portante delle ville è costituita da uno scheletro indipendente in calcestruzzo armato antisismico su fondazione continua a platea.
Particolare cura è stata posta al rapporto tra la struttura ed il terreno sottostante.
La fondazione a platea si estende per tutta la superficie del piano terra. Essa poggia su una sottofondazione in “cls magro” che, a sua volta è stato posata su uno strato di 20 cm di stabilizzato ben costipato con rullatura.

Tra la sottofondazione e la fondazione è stata posato uno strato impermeabilizzante costituito da teli di bentonite, opportunamente accavallati tra di loro, chiodati sulla fondazione, rigirati sulle sponde della carpenteria di getto.
Questa tecnologia, tanto innovativa quanto onerosa, garantisce un isolamento perfetto dal terreno sottostante, impedendo qualsiasi fenomeno di umidità di risalita.

Nelle foto scattate in cantiere si può osservare la fase di posa in opera della bentonite, le armature di platea prima del getto, i ferri di ancoraggio dei pilastri di piano terra, le tubazioni sia dell’impianto fognario sia dell’impianto di convogliamento e raccolta delle acque piovane.

Nelle foto della gallery:

esecuzione del solaio di copertura del piano terra in latero-cemento.

particolare dell’armatura di una trave portante a spessore.

Particolare di una scala in cls armato

le copertura a falde

LE MURATURE PERIMETRALI

Le murature di Tamponamento sono costituite da:

- Paramento esterno da 15 cm in laterizio termico;
- Intonaco sulla faccia interna del paramento esterno;
- Intercapedine contenente un pannello in lana di vetro da 100 mm prodotto dalla “Isover – Saint Gobain”;
- Paramento interno da 10 cm in laterizio su cui vengono posati gli impianti sottotraccia senza compromettere l’isolamento termico ed acustico.
- Questo tipo di tecnica costruttiva garantisce il raggiungimento dei più elevati standard di isolamento termico ed acustico.

IL TETTO

Il pacchetto di finitura del tetto a falde prevede inizialmente la realizzazione di un massetto di livellamento con spessore minimo di 5 cm.

Prima della posa dei pannelli Isotec viene posato uno strato separatore in tessuto non tessuto.

L’isolamento termico del tetto è garantito da 80 mm di poliuretano espanso che grazie alla sua struttura a celle chiuse, ha eccellenti proprietà coibenti. Il Poliuretano espanso rigido è attualmente il materiale isolante con la migliore conducibilità tra quelli disponibili sul mercato.

In queste immagini la posa delle tegole portoghesi “Pica”. Si notano i listelli porta tegole preforati che consentono il passaggio di aria nell’intercapedine sottotegola del tetto. L’aria, con il suo naturale moto convettivo, entra attraverso le griglie in gronda ed esce in alto dal colmo; questa è la soluzione ideale per smaltire umidità, calore ed eventuali condense.

ALTRI PARTICOLARI COSTRUTTIVI

Ogni villa è dotata di vani tecnici esterni rivestiti in pietra contenenti la caldaia a condensazione con la relativa canna di evacuazione fumi e le macchine esterne dell’impianto di climatizzazione.

I controtelai delle finestre e delle porte finestre sono realizzati in acciaio zincato; sono molto più resistenti di quelli in legno e rendono monolitico il sistema persiana esterna – infisso interno.